Felicità? È spostarsi in bici. Almeno secondo i risultati di uno studio americano, che ha esaminato come la modalità di viaggio, la durata, lo scopo e la compagnia influenzassero il benessere personale, attribuendo alle due ruote il primato del mezzo di trasporto giornaliero che rende più soddisfatti. La ricerca, pubblicata su Transportation Research Part A: Policy and Practice e guidata dall’Università del Minnesota, ha preso in esame i dati 2012-2013 di un sondaggio denominato American Time Use Survey, su come gli americani usano il tempo.

L’attenzione si è focalizzata sul modo in cui alcune caratteristiche degli spostamenti giornalieri modellassero sei emozioni diverse durante il viaggio, tra cui felicità, stanchezza, stress, tristezza. È emerso che la bici è il mezzo che genera più felicità, mentre a dare meno soddisfazione e a risultare meno significativo è il trasporto pubblico. La ricerca ha permesso anche di evidenziare che la durata del viaggio ha un’associazione negativa con la felicità e una positiva con lo stress, e che anche lo scopo conta. Se ad esempio ci si sposta per raggiungere un amico, o per un hobby o ancora per fare attività fisica, le emozioni sono più positive che negative, mentre l’esatto contrario avviene se ci muove per lavoro. Infine, anche la compagnia quando si viaggia è importante.

“La famiglia e gli amici – spiega la ricercatrice Yingling Fan – hanno un ruolo nel nostro modo di viaggiare. La nostra ricerca dimostra che viaggiare con loro, soprattutto con i bambini, non è solo più felice, ma più significativo che farlo da soli”.

 

Fonte: http://www.ladige.it/popular/lifestyle/2019/03/04/felicit-andare-bici-mezzo-trasporto-che-pi-soddisfazione