All’apparenza possono sembrare dei negozi che con il progresso e l’avanzare della tecnologia sono diventati desueti, ma i negozi di biciclette hanno avuto, negli ultimi anni, un vero e proprio ritorno di fiamma.

In molte città italiane c’è stato un boom di nuove aperture, e queste attività rappresentano una cartina tornasole della mobilità del nostro Paese, che soprattutto nelle grandi città si sta spostando nuovamente verso l’utilizzo della bicicletta come mezzo di spostamento, economico ed ecologico.

Un successo che sta cavalcando l’onda delle e-bike, che ha fatto segnare numeri in crescita con 148 mila pezzi venduti nel solo 2017, e un incremento del 19% rispetto all’anno precedente.

L’ultimo dossier riguardante la circolazione a due ruote redatto da Legambiente unitamente a Ancma, evidenzia come gli spostamenti attraverso biciclette vadano a generare un fatturato di 6,2 miliardi di euro, per un totale di 2800 punti vendita dislocati su tutto il territorio italiano e oltre 7 mila addetti impiegati, mentre il totale tra quelli indiretti e diretti supera i 12 mila.

Crescono di numero anche gli eventi dedicati al mondo del pedale, occasioni uniche per gli addetti del settore e i giovani per meglio capire come aprire un negozio per confrontarsi e comprendere quali sono le strategie giuste da applicare in questo settore.

Avviare un’attività imprenditoriale non è mai semplice, proprio per questo è consigliato seguire le indicazioni di veri esperti del settore quali Contributi PMI, che forniscono utili indicazioni su come ottenere finanziamenti per l’imprenditoria giovanile e sul disbrigo di tutte le pratiche burocratiche necessarie per avviare una nuova attività, fornendo una consulenza puntuale, seria e propositiva.

Una tra le manifestazioni che ha ottenuto maggior seguito nel settore è stata l’ultima Bici Academy, tenutasi a gennaio scorso nel cuore dell’Emilia Romagna, al palacongressi di Rimini.

Un evento giunto alla sua terza edizione e che ha visto partecipare 600 addetti del settore, con il business delle due ruote che è stato protagonista di due giornate ricche di eventi, dove sono state presentate le novità del settore ma è stato dato ampio spazio al campo formativo, con una serie di workshop e seminari molto interessanti sulle attività legate a tale settore.

Esperti, consulenti internazionali e formatori hanno occupato le 19 aule del palacongressi romagnolo, dando vita a un palinsesto completo che ha trattato ogni sfaccettatura e argomento utile sul mondo delle due ruote.

Non sono mancati anche momenti di formazione e spunto per quanto riguarda le tecniche di vendita, approfondimenti sul tema della privacy e della concorrenza sleale, fino ad arrivare alla premiazione della vetrina più bella e del negozio storico più antico d’Italia.

Un evento che rappresenta una delle opportunità uniche in Italia, un paese che rappresenta un riferimento in Europa per numero di biciclette prodotte e per la loro qualità, un momento importante anche per i giovani che si stanno avvicinando a questo lavoro che fino a qualche anno fa sembrava destinato a scomparire.